¡Que viva la música! // Andrés Caicedo, 1977 – Colombia

“Música que me conoces, música que me alientas, que me abanicas o me cobijas, el pacto está sellado. Yo soy tu difusión, la que abre las puertas e instala el paso, la que transmite por los valles la noticia de tu unión y tu anormal alegria, la mensajera de los pìes ligeros, la que no descansa, la de la misión terrible, recógeme en tus brazos cuando me recupere, tráeme ritmos nuevos para mi convalecencia, preséntame a la calle con fuerzas renovadas en una tarde de un collar de colores…”

Ray Barretto, ¡Que viva la música!

¡Que viva la música! Andrés Caicedo,
MORE ABOUT
The book

The Author

Annunci
anatomia dell'irrequietezza

Pure Beauty

Io divoro la mia esistenza con un appetito insaziabile. Come finirà tutto ciò? Lo ignoro. […]
Sono scandaloso. Lo sono nella misura in cui tendo una corda, anzi un cordone ombelicale,
tra il sacro e il profano.

Pier Paolo Pasolini

Egon Schiele

legs2

Ho perdonato errori quasi imperdonabili…Charlie Chaplin

“Ho perdonato errori quasi imperdonabili, ho provato a sostituire persone insostituibili e dimenticato persone indimenticabili. Ho agito per impulso, sono stato deluso dalle persone che non pensavo lo potessero fare, ma anch’io ho deluso. Ho tenuto qualcuno tra le mie braccia per proteggerlo; mi sono fatto amici per l’eternità. Ho riso quando non era necessario, ho amato e sono stato riamato, masono stato anche respinto. Sono stato amato e non ho saputo ricambiare. Ho gridato e saltato per tante gioie, tante. Ho vissuto d’amore e fatto promesse di eternità, ma mi sono bruciato il cuore tante volte! Ho pianto ascoltando la musica o guardando le foto. Ho telefonato solo per ascoltare una voce. Io sono di nuovo innamorato di un sorriso. Ho di nuovo creduto di morire di nostalgia e… ho avuto paura di perdere qualcuno molto speciale (che ho finito per perdere)… ma sono sopravvissuto! E vivo ancora! E la vita, non mi stanca… E anche tu non dovrai stancartene. Vivi! È veramente buono battersi con persuasione, abbracciare la vita e vivere con passione, perdere con classe e vincere osando, perchè il mondo appartiene a chi osa! La Vita è troppo bella per essere insignificante!”

Charlie Chaplin

ho perdonato errori impredonabili

Charlie’s destiny: rivisitare il futuro

L’ironia ci salva la vita. Il colore ci distingue tra i fitti ranghi dell’esistenza.
Se sai cosa ti aspetta, aspettalo come si deve e forse, simpaticamente, riuscirai a schivare le spallate che il mondo ti da.

Essere tutti nella stessa condizione, non implica il fatto di dover fare tutti la medesima fine.
E se anche ci toccasse di dover precipitare nel vuoto…si puo’. Sempre. Farlo con stile.

Un consiglio su come andar incontro al proprio futuro con lo spirito di chi sa che tutto, persino il destino, puo’ sempre essere Rivisitato.

L’arte oltrepassa i limiti nei quali il tempo vorrebbe comprimerla, e indica il contenuto del futuro.

21 - Kandinsky Diversi cerchi

« L’arte oltrepassa i limiti nei quali il tempo vorrebbe comprimerla, e indica il contenuto del futuro. »

Vasilij Vasil’evič Kandinskij