Le fabbriche dei sogni – Triennale Design Museum

 Attraverso gli oggetti, questa nuova edizione vuole raccontare la storia e l’attivita’ di quelle che il curatore Alberto Alessi definisce “Fabbriche del Design Italiano”, aziende da sempre capaci d’integrare il valore funzionale a quello poetico delle cose prodotte  attraverso un continuo lavoro di ricerca e sperimentazione.

Se l’immaginario del curatore ed il progetto dell’allestimento presentano questa edizione come una ricostruzione  teorica a razionale proposta attraverso una trattazione poetica e favolistica che si ispira  all’immaginario di Lewis Carroll e Antoine de Saint-Exupéry (obiettivo di sicuro appeal verso il pubblico) il risultato non sembra essere del tutto all’altezza delle aspettative create.
“Il progetto di allestimento di Martí Guixé, concepito come una delle avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie dove gli oggetti entrano in dialogo con i progettisti e le storie dei grandi uomini di impresa si intrecciano con le loro biografie personali in un’atmosfera giocosa e ricca di emozioni e suggestioni”
e’  sulla carta sicuramente un ottima idea, resta il fatto che nella sua realizzazione crea un risultato piu’ che altro caotico, difficile da esplorare e fruire.

I pannelli biografici (di dubbia bellezza) dei designer si collocano in modo invadente tra gli oggetti che in alcuni punti sembrano quasi abbadonati piuttosto che collocati in modo voluto e significativo,  ricreando certamente l’effetto di spaesamento favolistico, dovuto piu’ ad una sensazione di disordine e difficolta’ a comprendere piu’ che alla magia dello spazio.
L’aspetto positivo e’ che tutto e’ interattivo, ci si puo’ sedere sulle sedie e divani e tuffarsi nel “Pratone” all’ingresso, giocare con gli oggetti, nel limite ovvio, della loro tutela.
Tra gli “imperdibili”  la poltrona di Proust di Alessandro Mendini, il divano A nido e i splendidi lampadari a bolle.
INFORAMAZIONI UTILI
Quarta edizione
Le fabbriche dei sogni
Uomini, idee, imprese e paradossi delle fabbriche del design italiano

05 Aprile 11 – 26 Febbraio 12
Intero: € 8,00
Riduzione 1 € 6,50 (under 26/ Studenti /Over 65/ Convenzioni )
Riduzione 2 € 5,50 (ridotto gruppi, giovani e AmaMi Card)
Riduzione 3 € 5,50 (ridotto ATM)
Triennale di Milano
Viale Alemagna, 6
20121 – Milano

Mezzi di trasporto pubblico :
Metrò, linee 1 e 2,
fermata Cadorna-Triennale
Autobus, linea 61, fermata Triennale

Orari di apertura degli spazi espositivi :
Martedì – Domenica
10.30-20.30
Giovedì – Venerdì 10:30 – 23:00
La biglietteria chiude un’ora prima delle mostre
Lunedì chiuso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...